Serve una presa di posizione! Coraggio sindaci lombardi!

Il caso del Comune di Gussago è paradigmatico. Le condizioni generali in cui versa possono ritenersi analoghe a centinaia di altri comuni sparsi in tutto il resto della Lombardia. L’atteggiamento della sua Amministrazione nei confronti dello Stato italiano è ahinoi! ancora troppo neutrale, oserei dire financo passivo o addirittura omertoso. Quet’ultimo aggettivo direi che sia in fin dei conti il più corretto, poiché il rapporto che si è venuto a instaurare tra lo Stato centrale e i comuni è assimilabile a quello di un’associazione a stampo mafioso con le sue vittime o i suoi accòliti.

Con una frequenza sempre più incalzante si viene a sapere che il Comune si ritrova ad essere creditore nei confronti dello Stato. Gussago attende da due anni la bellezza di 70.000 € di fondi destinati all’Istruzione pubblica. L’Amministrazione, e con essa la cittadinanza, si metta l’animo in pace! Parafrasando un celebre detto, non c’è peggior sordo di un’Italia che non vuole ascoltare! Semplicemente essa – mi si perdoni l’espressione colorita –  se ne sbatte altamente. Nel Consiglio comunale di ieri martedì 27 novembre 2012 si è ripresentata una situazione analoga alla prima. Un’interrogazione del consigliere del Mov. 5 Stelle ha rimesso in luce un problema già da tempo noto e, putroppo, lasciato nel dimenticatoio: i cittadini possono richiedere al Comune il rimborso dell’IVA di Tia 1, Tia 2 e Tarsu? Le procure hanno messo in evidenza, infatti, che queste “tasse” sui rifiuti non sono passibili di quell’IVA che è stata al contrario applicata e versata dai comuni. Il Sindaco B. Marchina e l’Assessore al bilancio R. Pace hanno risposto che l’Amministrazione ha fatto affidamento a una circolare dell’Agenzia delle Entrate che intimava la riscossione, benché per l’appunto essa non fosse dovuta a livello normativo. In questo caso mi sembra che finché da un lato si chiede al Comune un rimborso individuale del singolo contribuente (per quanto legittimo, ma che non può essere dato visto che il Comune l’IVA l’ha versata e non è rimasto nulla in cassa) e finché dall’altro si persevera nel continuare ad accettare supinamente a livello comunale le direttive dell’AdE, ogni discorso risulti fallace. Serve coraggio, bisogna prendere posizione contro lo Stato italiano! Il risultato immediato sarà sempre il medesimo, ossia nessun rimborso dell’IVA, ma in compenso si reagirà, si farà sentire l’opposizione degli enti a stretto contatto con la popolazione e, da qui, della popolazione stessa. L’Amministrazione gussaghese in concerto con tutti i consiglieri di maggioranza e opposizione dovrebbe cominciare a depositare una serie di istanze contro lo Stato, cominciare a pretendere ciò che le è di diritto, cominciare in fin dei conti a prendere coscienza che non è lo Stato a fare un paese, ma un paese a fare lo Stato. Senza una popolazione che produce ricchezza col suo lavoro, senza intellettuali che generano sapere col loro studio, senza Comuni floridi che sono a diretto contatto con queste forze umane, non può esistere uno Stato che non sia autocrate, autoritario, oppressivo, infame.

I principali problemi emersi nella parte restante del Consiglio del 27 novembre si mantengono sull’onda del discorso antecedente. Per far fronte ai soffocanti limiti imposti dal Patto di stabilità, il Comune con maestria ha pensato bene di utilizzare fondi destinati in bilancio a opere pubbliche inconcludibili (per ragioni di tempo o altro) per estinguere circa 1/3 dei mutui in essere. Per sbloccare fondi che altrimenti sarebbero risultati ingestibili, s’è dovuto ricorrere a peripezie amministrative, quali l’annullamento di progetti non fattibili e la riscrittura parziale del bilancio.

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...