Lettera aperta al sindaco di Gussago

La nostra sezione ha voluto indirizzare al Sindaco di Gussago dr. Bruno Marchina una lettera aperta, che potete leggere nello spazio sottostante. Il movimento chiede delucidazioni in merito a problematiche e iniziative riguardanti il Comune esposte in quattro punti, che già un anno addietro avevamo sottoposto all’attenzione del Sindaco e dell’Amministrazione attuale. In particolare ci si è soffermati su temi quali la pubblica istruzione, la Fondazione Richiedei, le proposte di introduzione di forme di democrazia diretta e la promozione della cultura locale e lombarda.

La lettera è stata inviata una prima volta via e-mail il 4 luglio 2013, senza ricevere riscontro. La medesima è stata protocollata in segreteria lo scorso 10 settembre. A tutt’oggi non abbiamo ancora ricevuto una risposta del Sindaco.

————————————-

Egr. dr. Bruno Marchina,

trascorso ormai già un anno dal suo insediamento alla carica di Sindaco del Comune di Gussago e a seguito del colloquio avuto con Lei lo scorso novembre 2012, in qualità di rappresentanti locali del movimento pro Lombardia Indipendenza gradiremmo avere riscontro riguardo alle quattro questioni sottopostoLe nel nostro ultimo incontro.

1) Chiediamo delucidazioni in merito a eventuali azioni intraprese circa il credito di 70.000 euro che il Comune vanta nei confronti dello Stato italiano per finanziamenti agli istituti scolastici siti sul nostro territorio. Dal momento che la questione non è stata più discussa né in commissione, né tantomeno in sede consigliare, non vorremmo che la Giunta non se ne fosse più interessata, nonostante gli impegni assunti nell’ultimo incontro. Temiamo che con l’inizio del nuovo anno scolastico i cittadini saranno costretti nuovamente a sopperire a mancanze riconducibili allo Stato.

2) Come già illustrato in un nostro volantino riguardante la situazione in cui versa la Fondazione Richiedei, riteniamo indispensabile che l’Amministrazione si adoperi in primo luogo a informare in modo esaustivo i cittadini gussaghesi (con assemblee pubbliche, consigli comunali, spazi appositi sul sito istituzionale del Comune, etc.). Ci sembra che finora tutto questo non è avvenuto con le giuste proporzioni. La cittadinanza avrebbe dovuto esprimersi in modo vincolante sulle soluzioni finanziarie che il Comune negli anni ha intrapreso e che si sono rivelate fondamentalmente inefficaci per la salvaguardia della Fondazione, nonché onerose e pericolose per le casse comunali.

3) A Lei è presumibilmente già noto come il nostro movimento abbia intrapreso un progetto – aperto in prima istanza a tutte le forze politiche e sociali presenti sul territorio – finalizzato all’introduzione nello Statuto comunale di forme concrete di democrazia diretta. Il nostro obiettivo consiste nel permettere alla cittadinanza di esprimere il proprio parere in modo vincolante su tematiche importanti di pubblico interesse (come ad es. nel caso succitato del Richiedei). Pur essendo consapevoli che il progetto richiederà comunque tempo e un ponderato percorso formativo specie verso la popolazione, in sintesi desideriamo che vengano introdotti i referendum deliberativo, confermativo e abrogativo, senza alcun vincolo di quorum e senza limiti su qualsiasi tematica riguardante il Comune. Domandiamo, dunque, in tal proposito, se l’Amministrazione dal canto suo si dichiara interessata al progetto e intende in qualche modo parteciparvi in forma attiva.

4) Nell’ultimo colloquio avuto con Lei, avevamo auspicato che nelle scuole gussaghesi venisse posto in essere un percorso formativo finalizzato alla tutela e soprattutto alla valorizzazione della lingua, della storia e più in generale della cultura gussaghese, bresciana e lombarda, trattandosi di aspetti altrimenti trascurati dalle istituzioni pubbliche. Inoltre, sempre nella medesima occasione, Le avevamo donato la bandiera storica lombarda, unitamente a uno studio che ne delucidava in modo approfondito i caratteri. Rammaricandoci che non abbia accolto l’invito a esporla in almeno una delle due date da noi suggerite quali momenti rappresentativi per più aspetti di un’unità lombarda (7 aprile, ricorrenza del giuramento di Pontida; 29 maggio, battaglia di Legnano), Le saremmo grati se motivasse questa Sua decisione.

Per concludere, desideriamo fare un’ultima importante puntualizzazione. Durante questo Suo primo anno di amministrazione comunale non passa commissione o consiglio comunale in cui Lei esterna (giustamente e a ragione) la propria insoddisfazione nei confronti di uno Stato che, nonostante il rispetto di un imposto Patto di stabilità, tra altre cose decurta di più di due terzi i trasferimenti al nostro Comune. Pur consapevoli dei limiti d’azione, ma certi anche e soprattutto della forza insita in qualsiasi volontà, l’auspicio è quello di far seguire alle motivate rimostranze una presa di posizione forte, ferma, decisa contro questo autentico furto legalizzato ai danni della cittadinanza. Da sempre, ma ancor di più nella situazione attuale, per poter essere svincolati da qualsiasi legame politico superiore non è sufficiente porsi al di fuori dei partiti tradizionali, creare ed essere rappresentanti di liste civiche. O ci si schiera dalla parte dei gussaghesi o si continua imperterriti a servire le direttive e le imposizioni dello Stato italiano.

RingraziandoLa ancora una volta per l’attenzione che ci ha sempre riservato, la sezione franciacortina e gussaghese del movimento pro Lombardia-Indipendenza Le estende i più cordiali saluti.

Scarica la lettera in formato PDF

Annunci

Un pensiero su “Lettera aperta al sindaco di Gussago

  1. Pingback: Lettera aperta al sindaco di Gussago. Risposta e considerazioni finali | pro Lombardia indipendenza - sez. Franciacorta

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...